follow us…

follow us…

Parterre Officine Sociali

con il contributo di The Nando Peretti Foundation

presenta

 

follow us…

 

a cura di Andrea Ruggieri

da un progetto condotto da Gioacchino Pontrelli e coordinato da Gianfranco Geraci

con ospiti di residenze terapeutiche romane per il disagio psichico

 

 

Gallery of Art

Temple University Rome Campus

Lungotevere Arnaldo da Brescia 15 | Roma

 

16-17 dicembre 2014

vernissage martedì 16 dicembre 2014 | ore 18,00

 

 

 

Follow us, seguiteci in un percorso in territori poco conosciuti, in un viaggio dai risvolti inaspettati, al limite tra la realtà per come l’abbiamo sempre conosciuta e per come spesso l’abbiamo immaginata, desiderata o anche temuta. Seguiteci in questo viaggio a ritroso nella coscienza, nelle speranze, nelle paure, o in avanti in una vita che offre sempre nuove opportunità.

È questo quasi un messaggio che sembra scaturire spontaneo, senza inutili orpelli, dai lavori realizzati in sei mesi dagli ospiti di residenze terapeutiche romane durante il laboratorio di pittura condotto da Gioacchino Pontrelli e coordinato dallo psicoterapeuta Dott. Gianfranco Geraci.

Il ricorso alle terapie espressive, alla base del lavoro compiuto, si fonda sul principio che le rappresentazioni visive possano contribuire alla costruzione di significati profondi e pertanto favorire la risoluzione di conflitti psichici in soggetti con disagio mentale. Ciò, però, che sorprende è notare quanta aderenza ci sia tra le rappresentazioni trasposte sulla tela o la carta dai discenti e i significati profondi che l’osservatore può rintracciare entrando in contatto con i lavori. Il ricorso a tali terapie, pertanto, è sì motivato dalla capacità di aiutare questi soggetti a risolvere problemi e conflitti profondi mediante rappresentazioni mentali di natura non-discorsiva, ma è innegabile che il percorso giunga a compimento soltanto grazie al contatto con la realtà, alla percezione che ognuno di noi ha approcciandosi a questo mondo.

Da giugno a novembre del 2014 un numero ristretto di uomini e donne di età e storie diverse ha, dunque, avuto la possibilità di confrontarsi con il mezzo pittorico, sperimentandone le capacità espressive mimetiche o immaginifiche, giungendo a risultati inaspettati per tecnica e per composizione. Dopo una prima fase di integrazione del gruppo e le prime sperimentazioni sul disegno e sul colore, il lavoro si è evoluto in direzioni differenti, ora più figurativo, ora più astratto, ma sempre autonomo dalle personalità dei docenti, il cui ruolo è stato quello di indirizzare il lavoro di ciascun soggetto secondo le naturali inclinazioni.

 

Di questo percorso vuol dare testimonianza la mostra Follow us…, curata da Andrea Ruggieri – prodotta dall’Associazione La Casa di Massimo Onlus con il contributo di The Nando Peretti Foundation –, un viaggio nell’esperienza di una dozzina di residenti di Villa Chiara, Villa Letizia e altre strutture che, tra difficoltà e ostacoli, si sono rivelati aperti alla rappresentazione del sé e dell’altro.

 

La mostra vuol dunque tener conto di queste differenze, del diverso percorso compiuto da ognuno e si struttura come un disordine organizzato di pitture su stoffa, di tele di piccole e medie dimensioni e una serie di disegni su carta che sanno restituire la flagranza del gesto istintivo, di un approccio all’arte disinibito e ancora incantato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *